cerca

Alchimie giudiziarie

24 Luglio 2012 alle 15:30

Malgrado i numerosi procedimenti penali promossi contro Berlusconi dal momento del suo ingresso in politica, ad oggi – anche per le diverse prescrizioni maturate e le svariate leggi ad personam approvate – non si è pervenuti ad alcuna condanna. Preso atto di ciò, la magistratura sta affinando le armi ed invece di procedere direttamente nei suoi confronti lo coinvolge, da ultimo, utilizzando una veste assai più insidiosa: quella di “persona offesa dal reato”. Una cosa è certa, non si potrà più sostenere che i nostri inquirenti siano a corto di fantasia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi