cerca

Gli indignati per il ritorno del Cav.

21 Luglio 2012 alle 12:00

Ma quelli che adesso si dicono non solo terrorizzati, ma anche indignati per il ritorno di B., come se la sola idea fosse in sé indecente (e non so proprio perché voi del Foglio stiate a chiederglielo), hanno una mezza idea su come fare a conservare nel dopo Monti un minimo di "contendibilità" del governo tra schieramenti diversi? Alcuni - come Ostellino - hanno già sposato il cupio dissolvi, quindi va bene così. Con quelli che vorrebbero un centrosinistra perenne, o un governo degli ottimati di Rep., non vale nemmeno la pena di discutere. Ma gli altri, quelli che sembrano credere ancora nel futuro dell'Italia, e che se fosse per loro farebbero la rivoluzione liberale, proprio quella che il Cav. avrebbe tradito...? Hanno un'idea alternativa su come fare a salvare il bipolarismo senza di lui? Sono già proiettati verso qualche scenario rivoluzionario, di cui non ci rivelano i contenuti, o semplicemente del "come fare" a loro non frega nulla?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi