cerca

Basta un poco di zucchero

18 Luglio 2012 alle 21:00

Strappa un amaro sorriso l’edulcorante linguistico utilizzato per definire il tentativo di rimettere in sesto la cleptocrazia cui è stata ridotta l’Italia. Spending review significa letteralmente “revisione della spesa”, ma perché non utilizzare il più prosaico “tagli”? Il termine straniero è considerato elegante, al contrario del corrispondente italiano, poco professionale: ma la sobrietà del tecnicismo e la durezza degli effetti in cui esso si traduce si concretizzano nel velare la realtà delle aride cifre e con una riedizione del latinorum di manzoniana memoria si intende far digerire meglio manovre consistenti in sensibili riduzioni di spesa a scapito della qualità dei servizi pubblici erogati. E’ sempre più raro il ricorso a parole semplici e la sobrietà tecnica, ingentilita da termini stranieri, si sta tramutando in una nuova forma di violenza, sottile, raffinata ed insidiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi