cerca

Alchimie fiscali

16 Luglio 2012 alle 21:30

E’ stata istituita una imposta patrimoniale sui beni immobili situati all’estero posseduti da cittadini italiani residenti in Italia. L’imposta è pari allo 0,76 del valore dell’immobile. A parte la difficoltà di interpretazione di questo concetto, sarebbe molto interessante sapere, per “capire”, attraverso quale – evidentemente molto raffinato e complesso – calcolo sia stata stabilita codesta cifra. Perché lo 0,76 e non lo 0,58 oppure lo 0,843 e nemmeno lo 0,77 o lo 0,75. Se non altro per comprendere, come si suol dire “a monte”, se viviamo in uno Stato molto fiscale (che avrebbe potuto, viceversa, tassarci solo dello 0,32 ovvero in uno Stato comprensivo e benefico che avrebbe dovuto tassarci dello 0,89 e invece ci avrebbe graziati. Oppure se è stata, come pare, una cifra soltanto “buttata lì”. E allora dovremmo vergognarci; anzi dovrebbero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi