cerca

Ma ce la faremo?

10 Luglio 2012 alle 13:30

L'altro giorno un immigrato messo in cassa integrazione e forse senza speranza, incontrandomi mi ha cortesemente chiesto quanto sarebbe durata questa crisi. Non ho subito risposto per non aggravare le sue evidenti preoccupazioni e frustrazioni, ma traspariva dal suo volto ingenuo e sprovveduto che si aspettava una soluzione di lì a pochi mesi. L'ho dovuto controvoglia deludere dicendogli una parzialissima verità per non vedermelo lì davanti stramazzare in terra: due, massimo tre anni. Mentivo per pietà cristiana nei confronti di un bravo e buon padre di famiglia. Pur sapendo che forse ciò era vero per i macro sistemi economici che avrebbero potuto invertire i trend dei grandi numeri, ma che purtroppo non era altrettanto ver per gli ultimi e i penultimi della scala sociale. Che dovranno aspettare un tempo più che doppio, prima che tutti i motori della ripresa tornino a pieno regime se tutto va bene e Dio ci assiste. Ci siamo salutati, lui poverino non aveva più parole ed è andato via a testa bassa, io quella sera non ho cenato, avevo fatto una brutta azione!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi