cerca

Liquidità per le imprese

10 Luglio 2012 alle 09:30

Molte imprese potrebbero acquisire liquidità se le amministrazioni pubbliche pagassero i debiti che hanno nei loro confronti. Per fare questo lo stato dovrebbe far fronte ad un immediato e gravoso esborso di denaro. Le banche hanno ottenuto decine di miliardi ad un tasso dell’uno percento. Se il governo obbligasse le banche ad anticipare i crediti delle imprese nei confronti degli enti pubblici ad un tasso dell’uno per cento più le spese vive di gestione, quantificabili dal ministero del Tesoro, si otterrebbe la liquidità necessaria a riavviare gli investimenti senza gravare sulle casse dello stato. La soluzione, ovviamente, non piacerà al mondo della finanza ma, prima o poi, dovremo pur tornare a privilegiare l’economia reale dato che solo lei potrà portarci fuori dalla crisi. E’ un’idea irrealizzabile?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi