cerca

Grosse Quirinal

6 Luglio 2012 alle 17:30

Analisi pragmatica e ben concatenata, anche nelle soppesate parole del Presidente che “benedice” l’ipotesi di riforme costituzionali. La chiusura non fa una grinza: “Naturalmente in una democrazia matura nessuno è indispensabile, ma quella italiana, alla prova di un rinnovamento profondo, ha ancora bisogno di Giorgio Napolitano”. Già, ma il vero quesito è: ”Fin quando gli attuali laudatores, riterranno d’averne bisogno e fin dove accetteranno il suo ruolo politico?”. Un qualche “altolà” è partito. E non s’intravedono eredi cui affidare la prosecuzione del progetto. Qui si ritorna al circo mediatico-giudiziario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi