cerca

La 194 è una legge intoccabile?

2 Luglio 2012 alle 14:00

La recente pilatesca sentenza della Consulta sulla 194 – con relatore lo stesso giudice del caso Eluana - non deve illudere nessuno. Il già alto numero dei medici obiettori è destinato a crescere sempre di più perché sono loro gli unici a sapere bene cosa sia un aborto e perché il loro riferimento ideale è Ippocrate e non Erode. Oggi il clima culturale è cambiato – il recente successo della marcia per la vita lo dimostra – e si avvicina sempre di più il momento in cui verrà sancita la pari tutela e dignità di tutti gli esseri umani (non delle “ipotesi di vita”, come qualcuno sciaguratamente li ha definiti).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi