cerca

Votazioni su decreto lavoro

28 Giugno 2012 alle 19:50

Poi ci si stupisce se si sconfina nell'antipolitica? A mal pensante: 87 deputati Pdl hanno fatto mancare il loro sostegno (come da programma) al Governo sulla riforma del mercato del lavoro, lamentandosi che è l'ultima volta che si prestano. Quanta manfrina ed ipocrisia di qualcosa, forse nata male, ma che andava conclusa! E questi 87, con un sussulto di rinsavimento non vogliono figurare tra gli "esecutori". Noi spettatori e davvero, povera Italia. Questi votanti, dissidenti, avrebbero votato "secondo coscienza": ma allora è da rimettere tutto in discussione, la stessa nascita e presenza di M. Monti. Di fronte a questi "obiettori" trovo più coerenti i vari Di Pietro, Maroni e chi come loro ha sùbito messo le carte in tavola. Comportamento da "vorrei ma non posso". Se questo decreto, pur in un passaggio obbligato e "senza tempi supplementari" e pur di quietare frau Merkel, si dimostrerà una "boiata" come sostenuto da esperti, beh, da questo "inciucio" chi si sarebbe salvato?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi