cerca

Bersani e Casini

26 Giugno 2012 alle 18:30

Caro e gentile Direttore, come più volte detto, la stima per Lei è profondissima, ma sta volta i cazzoni non siamo noi ma il solito Casini. Ho sempre affermato che un vero cattolico in politica non potrebbe sopravvivere, troppi compromessi e porcherie di ogni, ed un sano credente non può scendere a compromessi, Matteo 5,36,37: Non giurare neppure sulla tua testa, perchè non hai il potere di rendere bianco o nero un solo capello. Sia invece il vostro parlare: si. si; no, no; il di più viene dal Maligno. (Discorso della montagna). Cè chi spera che Casini alzi una barricata sui valori non negoziabili, dato per scontato che l'accordo con Bersani è sicuro, ma di chi sta parlando del politico o del cattolico. Perchè un cattolico non ha, a prescindere, nulla a che vedere con qualunque Bersani della nostra politica, e aimè non lo vedo neppure (come Lei si augurava) con la destra, arraffazzonata e pasticciona di questi ultimi tempi. Ed è anche vero che se la DC ispirata da Don Sturzo, anche se baciata dallo Spirito Santo, ha prodotto alla fine solo uno sfacelo, la quasi disintegrazione della famiglia, con l'approvazione del divorzio, salutata come la panacea contro il disfacimento morale delle coppie, e poi con l'aborto, la più deleteria e macabra farsa di una legge, che altro non porta che il convincimento di fare il bene della donna, mentre non si pensa al vero soggetto della legge stessa, e cioè il bimbo nel grembo di quella donna, la parte più debole, quella indifesa. E Lei crede ancora che Casini sia il cattolico della politica che difenderà tutto ciò, sia che sia a destra o a sinistra. Sarebbe opportuno trovare un Renzi anche dalle nostre parti, piuttosto che un alleato come casini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi