cerca

Un tipo deciso, gioviale ed ottimista

21 Giugno 2012 alle 12:00

Sbattere in carcere in via cautelare un senatore della Repubblica, tra l'altro reo confesso e che ha in ipotesi compiuto i reati ascritti con mezzi di pagamento tracciati totalmente, è notizia aberrante, odiosa, inaccettabile. Figlia di un periodo storico in cui si sostiene mediaticamente la crociata contro il Presidente della Repubblica, istruita extra jure con l'uso spregiudicato di un calunniatore mafioso e dinamitardo. Non si dice, lo so, non si può. Ma da queste parti viene molta, molta voglia di un tipo deciso, gioviale ed ottimista.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi