cerca

Ripresa e crescita: quando si comincia

20 Giugno 2012 alle 16:00

Ornai dovrebbe essere chiaro che solo in minima parte la crescita dipende dalle “misure” che può prendere chiunque sia al governo. E’ l’opposizione che invece può “permettere” la ripresa e la crescita del paese. Paradosso della democrazia? Come si fa a crescere se, nell’intimo, tutti facciamo di tutto per lavorare meno e divertirci di più? Nelle fabbriche, nei campi, nei negozi, e negli uffici siamo ormai arrivati a lavorare dalle 35 alle 40 ore per settimana. Come si fa a ripagare un debito di 40 mila euro a testa (escludendo i vecchi e i ragazzi)? L’unica risorsa che abbiamo è il lavoro: lasciamo al governo Monti l’onere di varare una legge di sospensione delle ferie per tre anni per iniziare la ripresa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi