cerca

Da Fichte a Ida Magli sulla libertà

20 Giugno 2012 alle 18:00

E' appena uscito un nuovo libro di Ida Magli, "Dopo l'Occidente", che vale la pena leggere e soffermarcisi per le riflessioni ponderate dalla giornalista scrittrice che partono dal presente dell'Italia per affrontare con tristezza il futuro che potrebbe avere una sola speranza per poter sopravvivere e continuare il suo cammino, quella di ragionare pensando al nostro passato dal punto di vista delle tradizioni, della cultura, dell'identità, della nostra storia e della libertà ottenuta nel tempo facendo infiniti sacrifici. Tutti valori, principi ed ideali che non moriranno mai, gli unici per cui vale la pena ricordarci del passato, anche di quello delle guerre, e da assumere come modello di comportamento perenne. Libertà e speranza che attualmente mancano rischiando di distruggerci se non si tenta di ribellarsi alla situazione attuale italiana. La Magli si riferisce al governo Monti, ad un governo istituito a tavolino e non eletto dal popolo, un governo fatto di banchieri e creato da un mondo fittizio, quello delle banche, dei poteri forti, dei poteri costruiti in Europa per poter avere la propria egemonia, per poter salvaguardare solo gli interessi di pochi senza prendere in seria considerazione le conseguenze che i Paesi della Ue possono subire. L'Europa può sperare di essere unita soltanto mantenendo le proprie distinzioni e peculiarità di ciascun Paese che la caratterizza. Partiamo dal rapporto con gli immigrati da cui non dobbiamo essere invasi ma il cui apporto dovrebbe esserci utile e di supporto, per arrivare al governo che dovrebbe essere letto democraticamente dagli italiani, un governo peraltro che dimostra di voler distruggere le sorti del nostro Paese soltanto attraverso un unico strumento, quello finanziario. Ciò che la Magli supplica agli italiani è il desiderio di libertà, il voler diventare liberi come ci insegnò Fichte: "essere liberi è nulla, diventare liberi è il paradiso". Come darle torto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi