cerca

Approvare responsabilità civile

20 Giugno 2012 alle 10:00

Davigo: "Volete che non lavoriamo? Approvate la responsabilità civile". Fortuna che non l'ha detta un contadino o un pescatore che non hanno Csm presieduto dal capo dello Stato per il governo anche della lingua di giudici e requirenti. Quindi tranquilli, perchè quello che abbiamo sentito l'altra sera a Ballarò tra gli applausi goduriosi in studio e il sorriso soddisfatto del conduttore come quel tizio che ha fatto bingo, l'ha detta un giudice per di più di cassazione, che se non è riuscito a rivoltare l'Italia come una calzetta non si può dire che non ce la stia mettendo tutta. Sentiamo Davigo a Ballarò: "Volete che noi non lavoriamo? Allora approvate pure la responsabilità civile dei magistrati". Ma questa pretesa vale anche per oculisti, chirurghi (quelli che aprono la pancia delle persone) e cardiochirurghi (che frugano con forbici e bisturi dentro i cuori dei pazienti) e financo degli infermieri che fanno le punture ai nostri polsi e ai nostri sederi? Anche questi specialisti dovranno appendere forbici e bisturi al chiodo della casta intoccabile, perchè loro, a differenza dei magistrati, rispondono alla legge del loro operato? Ma perchè Vietti l'altra sera ha avuto uno spot spropositato a Rai Uno per difendere la casta dei magistrati che non devono rispondere a nessuno di ciò che combinano durante la giornata? Ma quand'è che si decide di mandare a casa il vice e il titolare del Csm?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi