cerca

Italia buffoniana

19 Giugno 2012 alle 19:00

Buffon, capitano della nazionale azzurra, si materializza bidimensionale nello schermo della televisione dicendo che dopo una serata di agonia in cui le coronarie degli italiani ancora palpitano, rigide e sclerotizzate, e cercano di irrorare finalmente la gioia nel corpo e nella mente, ci lascia l'eredità della gratitudine nei confroti di... .di chi? Si, di chi? Degli spagnoli che non hanno fatto altro che giocare il loro calcio al ritmo sincopato flamencaro? Ragazzi che scendono in campo e gioiscono per quella sfera columbiana che schizza rapida da fascia a fascia, da piede a piede. Irrisa l'italiana paranoia complottista, ci tocca pure sentire il capitano che ammonisce con la sua posa calcolata, senza mai essere capace di un sorriso televisivo, che dobbiamo essere grati. Ciascuno porta la sua croce e altri portano una piuma. Grazie a Buffon ma la croce se la porti da solo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi