cerca

Paradossi rivelatori

18 Giugno 2012 alle 17:30

Nel mare di notizie ed opinioni che ci sommerge, emergono fortunatamente elementi che squarciano il piano logico, aprendo la mente, annullando il brusio. Non è forse dal silenzio profondo indotto da questi paradossi che bisogna ripartire? Le altre mille argomentazioni e discussioni diventano secondarie, distrazioni spesso colpevoli ed ingannatrici. Degli esempi: i mercati finanziari, evoluzione del neoliberismo più spregiudicato, fondati sul paradigma della competitività e del profitto a tutti i costi, paradigma imposto con successo al mondo intero, necessitano poi di giganteschi piani di salvataggio statali per non crollare miseramente, distruggendo il sistema con cui sono in apparente simbiosi? Ed i grandi apparati tecnici della finanza, che hanno fatto rimpiazzare politici miopi ed incapaci con tecnici preparati, invocano poi sui giornali la politica come elemento necessario per guidare il mondo fuori da questo blocco? Mi dite di quali altri miliardi di notizie abbiamo bisogno per mettere un punto e cominciare un nuovo periodo? O forse la domanda è: chi lo mette questo punto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi