cerca

Proposta legge "no tax area"

14 Giugno 2012 alle 09:00

Mi sembra corretto far notare come la Lega Nord si stia muovendo su tutti i fronti in difesa delle zone e delle popolazioni terremotate italiane, vale a dire Emilia Romagna, Lombardia e Veneto. Aiuti ai bisognosi, materie prime e di vario genere da consegnare tempestivamente a chi è impossibilitato ad entrare in casa o a chi ha addirittura perso tutto, casa e cari. Ad oggi, la Lega suggerisce attraverso una proposta di legge di istituire una "no tax area" nei comuni colpiti dal terremoto in alcune regioni italiane del centro nord, facendola passare come emendamento al decreto sul terremoto. Si ipotizzano una decina di anni senza Imu, Irpef, Iva, Irap o altre imposte che possano infierire su un territorio colpito tragicamente anche dal punto di vista economico, e non a caso, si tratta di territorio tra i più attivi e produttivi d'Italia. Pertanto, mi sembra logico che vadano salvaguardati in tutti i sensi. La Lega ci sta provando e penso sia fondamentale divulgare il proprio intento e sforzo come quello che prevede un emendamento per l'anticipo a giugno-luglio del pagamento della Pac in favore degli agricoltori colpiti dal terremoto, emendamento presentato in Parlamento europeo. Senza contare la non arrendevolezza della Lega la quale riproporrà la "no tax area" come testo di legge a parte in caso di insuccesso attuale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi