cerca

Ce lo racconta Paola Peduzzi

14 Giugno 2012 alle 11:00

Siamo nel Regno Unito: la sinistra inglese, Guardian in testa, parte all'attacco di Michael Gove. Chi è? Non ha cursus politico, è un conservatore, è un giornalista, è l'attuale ministro dell'Istruzione inglese. Cos'ha fatto di male? Ha ritenuto che fosse necessario cambiare l'impostazione del modo di studiare dei bambini britannici. Naturalmente partendo dai nuovi piccoli che entrano nella scuola pubblica. I dettagli non sono decisivi, quello che ha importanza è la strategia di fondo: regole contro il lassismo che la cultura di sinistra spaccia come creatività, a sua volta confusa con la libertà. Riemerge il chiodo fisso della sinistra: avere a che fare con una larga base di massa equivalente al "lumpenproletariat", da adescare e educare pro domo sua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi