cerca

L'attuale Ue è un mostro storico e istituzionale

13 Giugno 2012 alle 19:00

L'Europa è un'Istituzione acefala perché è nata senza un progetto a lungo termine e senza un Dna definito e univoco come deve avvenire per ogni corpo sociale: dalla polisportiva di quartiere agli Stati Uniti d'America. Il Dna è l'essenza delle Costituzioni e degli Statuti così come le conoscenze di anatomia e di fisiologia sono i fondamenti delle scienze mediche. Un'Unione di Stati non si costituisce assemblando ragionieristicamente e diacronicamente alcuni nuclei estrapolati "a caso" dalle Costituzioni dei vari popoli senza avere, prima, concordato le linee essenziali della nuova politica economica, giuridica, morale, comportamentale (sia nazionale che sovranazionale e universale). Ogni popolo doveva trasferire al corredo cromosomico della istituenda nuova realtà "globale" europea i propri specifici genii per costruire un Dna condiviso e univoco da cui sarebbe nata la nuova realtà statuale europea. Se non si inizia una nuova gestazione politica, economica, giuridica, morale, non si può sperare nel miracolo della nascita degli Stati Uniti d'Europa. Se si vuole che gli attuali stati-membri dell'Ue non si accapiglino attorno al feticcio dell'euro (moneta troppo ambiziosa per l'Italietta ancora balbuziente e claudicante) bisogna subito azzerare il mostro economicistico-bancario-finanziario (senza cuore né anima) e iniziare umilmente a porre in cantiere la mai nata Costituzione Europea. Altrimenti continueremo a naufragare in quel mare del nulla che è l'euro: idolo e Leviatano al quale stiamo immolando la vita e le speranze dei popoli in pena e in pericolo quali sono la Grecia, il Portogallo, l'Irlanda, la Spagna e, purtoppo, l'Italia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi