cerca

Cassano e... Sconcerti

13 Giugno 2012 alle 15:00

L'ipocrisia italica non ha limiti. I giornalisti-giornalai prima stuzzicano Cassano, lo "provocano" a dire ciò che ha in testa e che dice, sghignazzano alle sue risposte, entusiasti e con cori da stadio e poi gridano allo scandalo. Siamo specializzati in Italia: vogliamo che questi personaggi famosi dicano ciò che vogliamo noi non quello che pensano realmente e poi ci indigniamo o fingiamo di indignarci. E basta a sostenere che quelli come Cassano e Balotelli devono dare l'esempio: l'esempio a chi? L'esempio lo danno i padri, le madri, la scuola, gli insegnanti, le agenzie educative come la famiglia! I Maestri di giornalismo e di stile di vita sono solo maestri di ipocrisia. E rimango sempre più sconcertato da... Sconcerti. Sia su Sky che sul Corrierone ha massacrato Cassano per giorni, ancor prima che giocasse contro la Spagna, dicendo che lui (Sconcerti) aveva visto gli allenamenti, che Cassano era in condizioni pietose e che sperava Prandelli gli preferisse Giovinco. Cassano, invece, ha ben fatto il suo per l'ora che è stato in campo, risultando il più pericoloso in attacco dell'Italia ed andando vicino al gol. Ma da Sconcerti nessun mea culpa. E dire che questo lo pagano pure per commentare stupidate a Sky e sul Corriere. E faceva anche il direttore sportivo della Fiorentina (sic!!!). Sconcerti prenda esempio da Giuseppe De Bellis: il suo articolo su Il Giornale è davvero un esempio di giornalismo libero e di libero pensiero!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi