cerca

Petrolio: perché non se ne parla?

12 Giugno 2012 alle 15:30

A metà aprile, un barile di petrolio costava circa 100$; oggi, metà giugno, siamo a 81$. La differenza è del 20% in meno circa. Ora, tralasciando l'ormai logoro argomento che la benzina è sempre a prezzi stellari (logoro ma serio), noto che il costo dell'energia elettrica è aumentato già due volte nel 2012. E se un aumento è comprensibile quando il petrolio costa di più (fessi noi, che lo usiamo per farci la corrente), trovo sarebbe altrettanto doveroso che la bolletta si abbassi se il petrolio cala. E invece no! Insomma, la bolletta si sta comportando come la pompa di benzina, e non va affatto bene! Già gli aumenti sono a orologeria (gas in inverno e corrente d'estate)! Perchè i giornali non fanno una campagna d'accusa quotidiana per queste cose?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi