cerca

Primo piccolo passo: responsabilità civile dei magistrati

7 Giugno 2012 alle 17:00

Dopo l'editoriale di Galli della Loggia del 27 maggio sui difetti della super casta, che ascrivo ai politici che non vogliono somministrare alla signora Giustizia in coma la costosa medicina per rianimarla, ora che il governo avanza sulla responsabilità civile dei magistrati insisto che bisogna riorganizzare l'intero elefantiaco sistema normativo, iniziando dall'ordinamento giudiziario, per porre fine alla voglia di “visibilità” che attanaglia la minoranza dei magistrati che corrono “ad accaparrarsi l'inchiesta che «conta»”. E' proprio ora di porre fine allo sconcio di vedere magistrati che si danno alla politica attiva, rientrando bellamente nei ranghi alla fine di una attività incompatibile con l'amministrazione della Giustizia. In mancanza di una sana deontologia professionale, provveda la legge, dando anche una sistemata al Csm ed eliminando l'obbrobrio di formazioni sindacali. Bisogna subito separare 2 categorie diverse e contrapposte: i giudici e i procuratori. Nessuno deve “apparire” o svolgere una minima attività diversa: io, pessimo osservatore, so di un magistrato che è stato sindaco di una grande città e continua a collaborare con il più importante settimanale del Paese. La direzione degli uffici giudiziari deve essere affidata ai funzionari amministrativi, come altre competenze amministrative (corpi di reato, esecuzione civile e penale...) o attività dal confine incerto (volontaria giurisdizione, ingiunzioni civili, decreti penali). Spero che il governo Monti, dopo aver rimesso in sicurezza i conti a spese del ceto medio-debole, oltre che rimettere in linea il sistema lavoro e quant'altro necessario per la crescita, riesca a ri-costruire il sistema Giustizia, fondamento della buona vita di uno Stato. Titolo sul “Corriere” del 3-2-03: “Il presidente emerito della Consulta: si ripete lo scontro epocale tra esecutivo e toghe. Io al ministero? Me ne andai, trovavo l’atmosfera invivibile / Vassalli...”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi