cerca

Matrimonio per gli innamorati

7 Giugno 2012 alle 10:30

Isabella Bossi Fedrigotti, psicologa della quale ho grande stima, nell'intervento sul "Corriere" del 4 (Chiesa cattolica e ragioni del cuore) afferma: “Meglio, sarebbe, però, forse, che la Sacra istituzione chiedesse loro anche se sono innamorati, davvero innamorati”. Cosa più importante dell'impegno "per sempre". A che pro, mi son chiesto? La stragrande maggioranza, sicura di essere innamorata, risponderebbe sì credendoci; la minoranza, che arriva a stipulare un contratto ad hoc, risponderebbe sì per realizzare il proprio progetto – ammesso che si sposi in chiesa. Cosa che mi sembra improbabile per gente in gamba e pragmatica. Mi sembra, pertanto, un discorso meramente accademico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi