cerca

Tienimidacontogigibuffon

1 Giugno 2012 alle 11:30

Direttore, il mostro si sta evolvendo, ha gettato la maschera e ormai non si preoccupa nemmeno di salvare le forme. Gigi Buffon, ragazzo che ha la forza di essere onesto intellettualmente e non pratica l'ipocrisia stracciona e interessata, ha in questi gioni fatto delle dichiarazioni che hanno spaccato l'Italia calcistica e non. Il portiere della Juve e capitano della nazionale ha, unico nel suo mondo, rivendicato tutti gli aspetti dello sport che prevedono di poter anche, a cinque minuti dalla fine, capire, senza accordi e inciuci preventivi, che forse "due feriti sono meglio di un morto" e ha in conferenza stampa detto qualcosa che io aspettavo da anni dicesse, con tanta determinazione, qualcuno del mio partito, il Pdl. Ha sottolineato che non è normale avere una giustizia spettacolo, definendo vergognoso che certe procure informino alcuni giornali prima degli indagati e facciano uscire gli interrogatori, che dovrebbero essere segreti, cinque munuti dopo; stravolgendo il senso dell'inchiesta e trasformando la verità in chiacchiera. Chiaramente dopo queste dichiarazioni, Gigi è stato immediatamente punito. A questo punto, non conta nemmeno sapere se le scommesse le ha fatte o no. E' un elemento di poco conto, di fronte all'essere entrati ufficialmente in un sistema dittatoriale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi