cerca

E mentre Catricalà si scusa

1 Giugno 2012 alle 17:00

Buffon viene debitamente punito per le sue inopportune esternazioni. Devo far seguito al post dell'altro giorno, perchè trovo confermate le mie tesi (modestamente) e non posso non aver simpatia per Buffon, a prescindere da quello che ha fatto. Tre cose mi fa venire in mente questo atteggiamento della magistratura, perchè non mi si dica che le informazioni escono con le loro gambette dalle procure, nottetempo, senza che nessun giudice possa accorgersene: 1) per lor signori la normativa non vale, cioè la "sistematica" violazione del segreto istruttorio viene "sistematicamente" ignorata; 2) Un Buffon, pur sputtanato, mi si perdoni il termine, ha le spalle larghe, denari e fior di avvocati, inoltre deve calciare bene il pallone, la reputazione non gli viene richiesta nel curriculum; e se succedesse a un cittadino qualunque? Una notizia riservata, senza una indagine, una insinuazione, una reputazione fulminata... come si difende il cittadino comune? Non si difende, nemmeno dentro un equo processo può farlo, perchè, lo abbiamo visto con Rignano, ti tengono sei anni sulla graticola e dopo provate voi a ripartire da capo; 3) La simpatia per Buffon: equivale alla simpatia per mille indagati e mille presunti colpevoli (perchè in questo paese la presunzione di innocenza non esiste), che ti può portare anche a minimizzare i reati commessi o presunti tali. E' una reazione che le anime belle amano stigmatizzare, ma come cristiana, se vedo una persona alla gogna, sputtanata e disprezzata prima di un equo processo, bè, per me sta già scontando una pena, qualsiasi cosa abbia fatto. Questa è una brutta epoca e lo è per gli innocenti, ma paradossalmente lo è anche per i colpevoli che dovrebbero regolare i loro conti con lo Stato nelle aule giudiziarie, in un contesto di regole e con le pene previste dalla legge, non con la gogna giornalistica pilotata dagli uffici giudiziari. Quindi, tornando a Catricalà, che diamine si scusa quest'uomo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi