cerca

Semipresidenzialismo

27 Maggio 2012 alle 12:00

Berlusconi ed Alfano hanno appena annunciato una proposta di riforma della costituzione in senso semipresidenzialista, che subito è arrivato il fuoco di fila dei niet di quasi tutti gli esponenti politici, dall'Idv, al Pd, all'Udc. Certo, può essere la reazione scontata, di fronte a questa "sorpresa", ma a prescindere dalla bontà o meno di tale iniziativa, il segnale non è incoraggiante. Poi, si sa che in politica le cose possono capovolgersi, però prendiamo atto di queste posizioni. Il direttore di questo giornale auspicava, auspica che le forze politiche trovino un accordo per riforme di questo tipo, ma la sua speranza e non solo la sua sembra non trovare conferma. Il clima è sempre quello di "sospetto", di qualcosa che è fuori tempo, manca un atteggiamento più disponibile nel provare a confrontarsi, a discutere. Per il momento, quindi, siamo ancora alle solite, ma quando ci sarà un sussulto di reponsabilità che voli più alto degli interessi di parte?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi