cerca

Il sognatore realista, ovvero il rap di Ferrara

25 Maggio 2012 alle 08:30

Giuliano Ferrara le sta provando tutte. Anche il rap. Per convincere Berlusconi a fare il Berlusconi Ferrara offre, realisticamente, l'unica soluzione possibile. L'appoggio a Monti offerto e sistematicamente evidenziato da parte del Cav. Che rimane, e sarà sempre, colui che cambiò l'Italia. E la sottrasse al vecchio PCI. Merito non da poco. Quindi Alfano continui pure a sbrigare le pratiche giornaliere con il Governo, ma Berlusconi si deve intromettere, con pazienza e sorridendo, a sostenere Monti in questa fase drammatica. Proponga idee per la crescita. Ricominci a parlare di ed alle piccole imprese. Faccia politica alta. Non partitica. Cerchi un candidato nuovo, credibile e preparato a cui cedere la leadership. Abbandoni i tanti che lo circondano e che, ogni volta che parlano, anzi straparlano, gli fanno perdere credibilità. Non pensi a Montezemolo e Casini. Quei due, insieme, non valgono un suo mignolo. Leggi la lettera di Montezemolo e ti sembra un copiato, male del primo programma di Forza Italia. Casini invecchia senza speranza di arrivare dove vorrebbe. I partiti, tutti, sono strafatti. E non ne fanno una giusta. Dal numero dei parlamentari ridotti, risibile, ai rimborsi elettorali. Con comma contro Grillo. Se continuano così Grillo avrà davvero quel boom ancora mancato. Berlusconi ha un nobile passato. Possibile che se lo dimentichi? Almeno per i tanti che hanno creduto in lui si rimbocchi le maniche, tiri fuori buone idee e tutto finirà alla grande.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi