cerca

Domanda ai teologi

24 Maggio 2012 alle 09:00

A margine della pubblicazione delle nuove “Linee guida” sulla pedofilia, il segretario della Cei monsignor Mariano Crociata annuncia che la Chiesa italiana non può «chiedere al vescovo di diventare un pubblico ufficiale». Perciò denunciare un prete pedofilo alla Magistratura può essere ritenuto superfluo. Mi chiedo se Cristo di fronte alla violenza ai danni di un bambino avrebbe dottamente disquisito sulle formalità burocratiche relative ad un eventuale azione tesa ad evitarla o se si sarebbe procurato una macina ed una corda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi