cerca

Il paese delle bombe

23 Maggio 2012 alle 13:00

Fatta eccezione per l'Irlanda del Nord e per lo sporadico caso della Norvegia, l'Italia è l'unico paese europeo dove da troppo tempo le stragi costituiscono uno strumento ricorrente della politica. Oltre che perseguire gli autori di questi crimini nefandi, peraltro quasi sempre vanamente archiviati, forse bisognerebbe chiedersi la ragione di questo primato. Sarà il nostro atavico 'anarchismo'? Sarà la miope esaltazione dei nostri moti risorgimentali, dove alcuni episodi di 'terrorismo' vengono celebrati come 'patriottismo'? Una coscienza nazionale prima o poi dovrebbe porsi questi interrogativi morali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi