cerca

A proposito di Grillo e la politica "seria"

23 Maggio 2012 alle 12:15

Purtroppo è la Politica seria che non va presa sul serio, anzi, disconosciuta. Grillo è rappresentativo del cittadino comune che non si sente più tale. Per questo fanno breccia i suoi interventi. La sua comicità è il sale della comunicazione. L'essere serioso, quando falso e disperato gestore di interessi non chiari, viene percepito come doppiamente offensivo ad una comunità che non trova riscontri e collegamenti con la sua parte rappresentativa.La comunicazione, per mezzo di espressioni comiche, stempera anzi, gli impulsi violenti generati dalla cattiva politica. Nessuno si aspetta magie da Grillo e i suoi grillini ma Lui è la nostra voce beffarda, rispecchia esattamente cosa si pensa oggi dei piani alti. La politica dei partiti, nelle persone dei suoi rappresentanti, sta provando a cambiare registro ma lo fa con i metodi di sempre che reggono il sistema di sempre. Va ripensato interamente il mondo politico e per far questo devono giungere proposte da Uomini e Mondi lontani e diversi dalla politica, così come la conosciamo oggi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi