cerca

Che caos

22 Maggio 2012 alle 20:09

Fa un po sensazione vedere alla tv il Procuratore antimafia di Palermo Ingroia (che c'entra poi lui con Brindisi???) dire una cosa, il procuratore di Brindisi dirne un'altra, il Procuratore antimafia di Lecce smentire entrambi e dire che le indagini spettanoo a lui. Infine il Ministro dell'Interno dire che l'uomo della foto è il killer, che però viene rilasciato perché si trovava altrove al momento del misfatto. Che sia una faccenda da prendere con le molle è abbastanza palese, ma come stanno facendo sembra si crei solo confusione e si soffi sul fuoco inutilmente, infatti la gente esasperata ha rischiato di linciare il sospettato che poi è stato rilasciato. Forse sarebbe meglio che i magistrati apparissero meno in televisione e soprattutto parlassero meno delle indagini in corso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi