cerca

Brindisi, Beslan

22 Maggio 2012 alle 20:15

La volontà di fare una strage di bambine davanti ad una scuola si spiega solamente come il risultato di una discesa verso l'inferno già in terra, come il prodotto di una società che non ha nessun problema a fare una strage di bambini, a milioni, giorno dopo giorno con l'aborto. Che poi utilizza i feti per certi scopi che non voglio nemmeno riportare, bambini rapiti - quando non fatti nascere - per essere usati per i trapianti d'organo e mi fermo qui. Ricordo solo la strage alla scuola di Beslan, che avrà anche avuto modalità, esecutori e motivazioni diverse, ma che ha segnato l'inizio di una nuova strategia del terrore che prima sembrava solo essere propria dei conflitti medio-orientali. Per una volta lo Stato, quando troverà i colpevoli, lasci perdere condoni, sconti di pena e processi brevi. Faccia invece un processo secondo il codice militare di guerra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi