cerca

Chi non ha peccato scagli la prima pietra

18 Maggio 2012 alle 20:51

Bazzicare la politica, essere avvezzi alla lettura dei quotidiani questo non significa essere immuni dallo stupirsi continuamente, dal dispiacersi per apprendere notizie nefaste come quella di oggi: Bossi indagato, Bossi sapeva tutto di Belsito e del figlio, di tutte le spese enormi che la sua famiglia sosteneva a carico del partito. Si, perché chi sta intorno a Bossi è come se fosse la sua famiglia, di proprietà e forse solo prossimamente tale famiglia si sfalderà ma a fin di bene per crearne una nuova e forse più onesta, buona, seria, quella che ruoterà intorno a Maroni. Tuttavia, non entro nel merito perché dall'esterno non posso giudicare. Resta solo dell'amaro in bocca in quanto questo tipo di notizie emerge prima in piena campagna elettorale per amministrative di fuoco e poi durante la settimana del ballottaggio che vedrà impegnati parecchi comuni dove la Lega la farà da protagonista. Senza dubbio, se la Lega non avesse avuto nulla da nascondere non sarebbe scoppiata nessuna bugna, ma vorrei anche dire che "chi non ha peccato scagli la prima pietra". Non a caso, come in precendenza con Berlusconi, una buona parte della magistratura e dei partiti di sinistra si è scagliata contro la Lega che ultimamente stava crescendo e ottenendo sempre più consensi. Quale modo più naturale per farla cadere nel baratro dall'oggi al domani se non toccarla nelle sue finanze a scapito della legge sulla privacy? Ci sono riusciti e forse da un male ne verrà fuori un bene dato il rinnovamento completo che la Lega Nord subirà a partire da ora fino ad arrivare al Consiglio Federale di giugno. Ma auguriamoci che i ballottaggi prossimi vadano comunque bene e che la Lega continui a reggere nonostante tutto, altrimenti in Italia dovrà necessariamente accadere una rivoluzione non solo contro Monti ma anche contro i detrattori della stessa Lega, il movimento più vicino al popolo ed in difesa delle sue esigenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi