cerca

Sopori serali

16 Maggio 2012 alle 19:30

Il pensiero per carità ha dell'audacia, finanche un poco di arroganza in metrica personale. Epperò non si resiste, alla coppia Fazio-Saviano mancano solo le stimmate e siamo in odore di santità. Non voglio essere balsfemo tantomeno irriverente, dichiaro soltanto la solennità del mio sbadiglio efferato avverso cotanta stipula di buoni sentimenti. Che poi essere fuori dagli schemi riporta in vita il nostro lato oscuro che tanta linfa ha da dare in funzione anti-catalettica. Invece i sermoni faziosavianeschi conducono nel sopore più aureo e inducono il pensare a rifugiarsi nella marachella, nella malandrinata per esorcizzare il viatico buono dei due buoni. Confesso di aver alzato bandiera bianca di fronte all'ondata di tutto questo parlare dire fare probo che più probo non si può. Quasi quasi mi vien voglia di rubare una mela dal fruttivendolo, così giusto per disallinearmi da prospettive umane di rettitudine. Perchè la rettitudine in dosi massiccie è noia distillata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi