cerca

Citazione di Giuliano Ferrara

23 Aprile 2012 alle 17:00

"Ciascuno di noi, cari compagni, si è disfatto di un nome che amava. C'é chi lo ha fatto per obbligo, chi per scelta. Alcuni per pavidità e opportunismo, altri per spavalderia o per noncuranza" Questo è l'incipit di " Ai comunisti. Lettere da un traditore". Ma, caro Elefantino, se i traditori sono questi ben vengano. Leggendo il suo articolo mi sono ritornati vivi alla mente i programmi da lei fatti. Elogi inutili da me, che li ho seguiti tutti, che benedico il momento in cui è nato il Foglio e che, come vede, data la "ferrarite " acuta di cui soffro, copio anche da un suo libro. Non credo che la Rai sposterà Radio Londra. Salvo che una voce troppo libera, come la sua, non disturbi il manovratore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi