cerca

Sogno o son desto?

20 Aprile 2012 alle 18:30

Il Governo italiano ha deciso di attuare una "donazione in denaro ai familiari dei due pescatori uccisi in India". Non essendo stato presente ai fatti leggo i giornali e cerco di capire che cosa succede nel mondo e, fino ad ora, ho avuto la chiarissima immagine di una prevaricazione da parte delle Autorità indiane verso due militari italiani innocenti. Francamente, posso non aver recepito tutte le sfumature del caso, ma leggendo tutte le principali testate italiane (non è molto difficile né dispendioso, grazie ad internet) questo è quello che, fino ad oggi, è sempre apparso in modo inconfondibilmente chiaro. Poi oggi leggo questa notizia che, credo ne conveniate, è quanto meno una "novità". Posso capire i contorsionismi del nostro Ministro della Difesa, ma qualsiasi pescatore indiano (e pure italiano) non può interpretare la nostra "donazione" se non come una chiarissima ammissione di colpevolezza. Ora delle due una: o i nostri governanti sono usciti di senno oppure i nostri giornalisti hanno sedie troppo comode che li fanno appisolare un po' troppo spesso. Convengo che, visti i tempi, entrambe le spiegazioni sono plausibili, ma, la sonnolenza dei nostri giornalisti mi sembra più credibile: o dormivano quando ricopiavano le "agenzie" che descrivevano i "cattivi Indiani" o dormono adesso, non chiarendoci che cosa è successo veramente. La cosa mi sembra importante: se i nostri giornalisti non dormivano prima, i nostri governanti non solo pagano normalmente succosi riscatti a "chiunque ne faccia richiesta", ma eseguono pure "libere donazioni" anche a chiunque faccia la voce grossa nei nostri confronti. Ammetto che troppi film americani (in cui i giornalisti appaiono come gli unici/ultimi paladini della verità/libertà) forse mi hanno appannato la mente ma, appunto, ... sogno o son desto?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi