cerca

La satira sulla Lega

18 Aprile 2012 alle 12:00

E' tutto uno scoppiettare di fuochi artificiali dovunque ti rivolgi. In televisione i soliti che hanno il diritto di fare satira, e cioè la Dandini, Crozza, Fazio, Litizzetto e tutti gli ospiti che hanno soggiornato nei loro salotti, tutti quanti a dar giù alla Lega che del resto di suo ci ha messo una bella parte. Benigni che da Fiorello appariva spento ed ormai in fase declinante è stato tutto uno scoppiettio di battute. Sembrava avessero tutti preso dosi massicce di anfetamine. E' dall'età dell'oro, il governo Berlusconi, che simili personaggi non si dimostravano così pimpanti. Ed anche su Report è tutto un via vai di inchieste. Quanto stava sullo stomaco a qualcuno questa Lega che voleva difendere i valori tradizionali del popolo italiano a parte qualche scemenza etnica a cui si è dato più risalto per tornaconto politico. E si sta ripetendo un copione già andato in onda dove procure e magistrati si occupano dei malaffari legati alla politica stando bene attenti però a non passare da Botteghe Oscure o se ci passano non trapela niente o se trapela qualcosa sono quisquiglie non perseguibili.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi