cerca

Il morbo infuria, il pan ci manca

18 Aprile 2012 alle 14:03

Io non so se l’uomo neandertaliano, il troglodita, l’uomo della foresta, abbia mai goduto della mutua o del sindacato che gli organizzasse un tipo di assistenza pensionabile alla sopraggiunta età, né so se godesse di diritti che lo legittimassero soggettivamente ed oggettivamente. So con certezza però che da quell’uomo discende l’odierna umanità, quella che oggi affolla a miliardi le regioni della Terra. Certo, immagino che se i pellerossa d’America (o gli inca sterminati dai conquistadores spagnoli) avessero saputo sindacalizzarsi (coalizzarsi) opportunamente, la loro stirpe non sarebbe quasi estinta e potrebbero tutt’ora scorazzare liberamente fra le praterie che il bisonte popolava maestoso. Ma questa è una digressione extra che con l’argomento non calza: veniamo al dunque. La crisi economica impazza furiosa, a giorni alterni masse di uomini si affollano per contestare a chi li governa l’incapacità di risolvere problemi che sino a ieri sembravano di normale amministrazione. La vita di ciascuno s’è protratta oltre certi limiti imprevisti (non contabilizzati) e il sistema pensionistico, che avrebbe dovuto garantire la quiescenza dei lavoratori anziani, è saltato per l’impossibilità finanziaria a sostenerlo: una causa di forza maggiore. Logico? Nient’affatto! I sindacati sono insorti e pretendono che dalla premuta delle carote (ortaggio confuso con le risorse dell’economia) si ricavi tutto quel latte che dovrebbe sostenere la vetustà dei longevi: un modo anacronistico di concepire i diritti dei lavoratori a prescindere dalla realtà inconciliabile. Eppure, l’uomo primitivo – Homo sapiens neandertalensis – ci ha trasmesso la sua genia sopravvivendo a fattori ambientali e soggettivi tremendamente avversi, e nessun sindacato lo ha sorretto nell’ardua impresa. Sarà che i nostri padri erano dotati di chissà quale virtù esoterica che, nei millenni, s’è smarrita fra gli intrighi dei diritti legalizzati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi