cerca

Tecnica, politica e spesa pubblica

16 Aprile 2012 alle 13:58

Più va avanti più questo Governo tecnico dimostra di essere peggio di quelli politici. Sto cominciando a capire perché. Chi, come me, sperava che essendo indipendente dal consenso a breve termine (elettorale) questo governo avrebbe preso la strada della riforme e, tra queste, della riduzione della spesa pubblica (in ogni ambito) deve prendere atto che, per la medesima ragione, cioè l'indipendenza dal consenso, qualunque attività debba compiere il Governo ha come ipotesi di lavoro quella di finanziarla con un inasprimento fiscale. Del resto, comunque, non deve rendere conto a nessuno nemmeno di ciò. Solo che, dei due veri partiti oggi in lotta (pro e contro gli aumenti) quello della riduzione della spesa pubblica e, quindi, della pressione fiscale non è rappresentato nelle file del governo a parte Passera (ma davvero molto alla lontana). Nessun soggetto proveniente dal ceto imprenditoriale e produttivo (quotidianamente espropriato del suo guadagno) è nelle fila del governo. Anzi i suoi membri ne sono in gran parte i primi beneficiari. Anche questo spiega perché le proposte siano sempre nel senso di togliere a chi produce ricchezza (anche fosse poca) nel libero mercato a favore o di riforme ben poco incisive o a favore proprio di aumenti della spesa pubblica. Ecco, quindi, l'IMU (peraltro elevatissima), l'aumento delle accise o la diminuzione delle deduzioni per le auto aziendali: ogni cosa è finanziata con maggiori imposte. Allora emerge come l'essere indipendenti dall'esito elettorale, lungi dall'essere garanzia di provvedimenti giusti, ancorché impopolari (cioè di riduzione della spesa) diviene in realtà occasione per assumerne di opposti e ciò, forse, anche perché chi da questi interventi è penalizzato è troppo disorganizzato e disunito per potersi opporre. Il silenzio dei partiti (quantomeno di Lega e PDL) su questi aspetti essenziali è segno di vera crisi della politica. Perché tacciono?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi