cerca

Breivik e lo strano caso di uno psicotico capace di intendere e di volere

16 Aprile 2012 alle 19:00

Spesso la sostanza psicologica e sociale di vicende tragiche come quella di Breivik, non ha bisogno di analisi complesse. I mezzi e gli approvvigionamenti a disposizione di un cretino, capace di intendere e di volere, sono illimitati; soprattutto è illimitato il nutrimento che alle sue ambizioni cretine danno la comunicazione e i media globali. Nell'era delle ideologie e ancor prima nell'epoca delle rivoluzioni il presunto folle o l'anarchico era spesso investito di una presunta missione storica; nutrito di cattive o di troppo raffinate letture avvertiva l'esigenza di lasciare anche solo una testimonianza e spesso si faceva strumento di movimenti, partiti, interessi di parte o del destino. Oggi al cretino per armarsi contro decine di inermi innocenti basta immaginare la propria foto che rimbalza nelle news di tutto il mondo e comprare due mitragliatori via internet.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi