cerca

Rimborsi elettorali

14 Aprile 2012 alle 12:30

Mi pare veramente strano che i partiti abbiano queste grandi disponibilità economiche e patrimoniali, se effettivamente fossero rimborsi per spese sostenute, alla fine dovrebbero avere bilanci in pari e nessuna eccedenza. Dato poi che i politici attivi (parlamentari e senatori) hanno degli stipendi (abbondanti) credo che i partiti dovrebbero essere sostenuti dai propri elettori e non con una percentuale sulla dichiarazione dei redditi ma semplicemente con un sms. Ma tutto questo è così semplice che a nessuno verrà la voglia di proporlo. D’altra parte, mi chiedo come sia stato possibile per l'ex PM Di Pietro accumulare un patrimonio milionario (se sono veri i dati riportati dai giornali) dopo aver lasciato la magistratura. E poi dicono che i servitori dello Stato sono mal pagati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi