cerca

La crisi onnivora e la verità opaca

11 Aprile 2012 alle 09:30

Va bene discutere del finanziamento ai partiti, delle spese del "trota" e della "purezza" della politica, ma nella crisi economica onnivora che ci attanaglia non sarebbe più produttivo e significativo per tutti noi italiani cominciare a pensare seriamente a come intendiamo uscire dalla crisi economica? Se cioé scegliamo d' investire sulla qualità, creatività e competitività del prodotto o se pensiamo o vogliamo investire, come ha deciso recentemente la Grecia con il progetto "Helios", su una risorsa energetica (sole, vento, idrogeno o altro). In sostanza, c'è il pericolo che mentre troviamo il modo più onesto e trasparente per finanziare la politica, l'Italia in Europa diventi solo un grande "serbatoio" di manodopera sottopagata ed in perenne precarietà in entrata ed in uscita dal mercato del lavoro. Daniel Pennac ha scritto: "La trasparenza è un concetto imbecille, figliolo. O quanto meno inefficace, se applicato alla ricerca della verità. [...] La verità umana è opaca."

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi