cerca

L'evangelizzazione ai tempi nostri

11 Aprile 2012 alle 10:30

Ho smesso di frequentare la mia parrocchia stanco delle teorie pauperistiche ivi professate e di discorsi tipo "no agli armamenti e, in cambio, cibo alle popolazioni povere del mondo". Domenica ho ascoltato una intervista di monsignor Paglia e anche per lui i temi centrali per la Chiesa dovrebbero essere l'Africa, i profughi che attraversano il mediterraneo e altri analoghi di portata planetaria. Mi chiedo se il richiamarsi così spesso a questo tipo di problematiche di carattere universale non demotivi e deresponsabilizzi i cattolici che tali problematiche sentono, a ragione, abbastanza lontane da se e su cui possono incidere solo marginalmente ed anche un pò freddamente, mettendo mano al portafoglio. Molto più alla portata di tutti il dolore e la sofferenza del vicino, ma forse più faticoso e impegnativo l'intervento, che richiede una partecipazione attiva e caritatevole in prima persona, che rischia di compromettere o, quantomeno, modificare, i nostri modelli e schemi di vita; e non solo una sbrigativa, pigra e, spesso, indolore donazione di denaro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi