cerca

Il leone e l’aquila

6 Aprile 2012 alle 18:20

Foglio a parte, l’evento politico dell’anno suscita reazioni strane, spesso vergognose. La realtà senza fronzoli testimonia la diversità della Lega e del leone. Se tutti i partiti fossero come la Lega saremmo il paese a più bassa corruzione politica dell’emisfero. La frase di Bossi “chi sbaglia paga qualunque nome abbia”, dovrebbe suscitare ammirazione anche in coloro che sono distanti anni luce. Con Bossi, che ha creato un partito e addirittura un “popolo”, si chiude un ciclo. Berlusconi e Bossi erano simili, a mio giudizio, uno ricchissimo, ma non omologabile alla borghesia dei poteri forti, l’altro di modeste finanze altrettanto lontano da quel mondo. Per intenderci il mondo di Monti, di De Benedetti e di tanti altri, che piacciono così tanto ai compagni della sinistra. Il dito indice a me mancherà, così come mi manca il cucù alla Merkel. La politica è in mano a uomini seri, che seri non sono. A uomini che condividono la democristianizzazione omologante in atto. I restauratori di un mondo sganciato dai popoli di riferimento. Il vecchio leone ha dato vita ad una sintesi assolutamente peculiare. Anglosassone nel rigore del “chi sbaglia paga”, e così tremendamente medioevale e imperiale nella gestione. Detestavo l’idea del cerchio magico mentre ero in sintonia con tre dei fondamentali della Lega: Federalismo, immigrazione e vicinanza agli operai, agricoltori e piccola media industria (fra l’altro l’ossatura della ricchezza). Mentre l’aquila Berlusconi proiettava il futuro e amava i riti internazionali, dove peraltro portava scompiglio, Bossi, il leone, ruggiva nel deserto “padano”. Diversi e simili, erano talmente temuti che i grigi ometti della nomenclatura cattocomunista scatenarono contro di loro un’offensiva mai vista prima. Alla fine, nemmeno la nomenclatura ha vinto. Il mondo che si sta costruendo ha un marchio indelebile, quello dei “cespugli vincenti” all’ombra del grande frassino germanico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi