cerca

Tutti all’opera dei pupi/2

5 Aprile 2012 alle 21:20

A me sembra così evidente che Monti proponga e il parlamento dispone, che non bisognerebbe neanche scriverlo. Napolitano, Re Giorgio, è in fondo il surrogato dei Savoia, che all’occorrenza, come fece Vittorio Emanuele III, convoca il Cav. Berlusconi e lo dimette. Anche allora c’era la guerra civile e da sud gli alleati premevano su Roma. Oggi gli alleati sono i tedeschi (ma c’erano anche allora). La nostra costituzione “repubblicana” curiosamente permette procedure simili al 1943; infatti, Badoglio sorretto dal re d’allora cambiò politica e alleanze, Monti/Badoglio sorretto da un re diverso fa lo stesso. Al nord si formò la RSI e oggi la Lega (molto malmessa e perdente) è in conflitto con il resto d’Italia. La storia si sa, non si ripete in modo pedissequo, e con un cambio di prospettiva rispetto al precedente storico, abbiamo pure il gran consiglio, che fra giugno e settembre dovrebbe dimissionare il duce (Bossi).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi