cerca

Lucida e socialdemocratica?

4 Aprile 2012 alle 11:40

Al Direttore. E’ verosimile che la sinistra “lucida e socialdemocratica” che nel 1984 andò a dire agli operai che la scala mobile andava abolita oggi andrebbe a dire in fabbrica che l’art. 18 va radicalmente ripensato. E’ altrettanto verosimile che quella stessa sinistra lucida e socialdemocratica che nello stesso 1984 si fece promotrice nella persona di Loris Fortuna della prima proposta dal sapore eutanasico (“a tutela della dignità del malato”, ça va sans dire) si pone alle origini di quella deriva creativa di “diritti”, negatrice di ogni riferimento e limite intrinseco alla natura delle persone e delle cose, che tanto estranea alla dilatazione dei poteri dello Stato, alle alchimie da spesa pubblica e alle rigidità del sistema - anche di quello economico - proprio non può dirsi. Non è dato essere lucidi in economia e opachi in tutto il resto, a meno di non pensarla come i comunisti (d’antan?) per i quali tutto è economia. Fine della lucidità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi