cerca

Sulle falsità della Olivetti

27 Marzo 2012 alle 18:00

Il crac non c’è stato (De Benedetti è bravo con i numeri) ma quello sociale sì. Basta guardare la fine dei 7000 dipendenti che, tra una cessione di ramo d'azienda e l'altra (la sottoscritta ha cambiato 7 ragioni sociali di aziende controllate dalla Olivetti, senza cambiare nè scrivania nè numero di telefono fino alla vendita finale all’azienda francese) sono stati dispersi con le loro intelligenze e potenzialità, senza clamori e senza i giusti ammortizzatori sociali. La vicenda AGILE-EUTELIA ne è ancora oggi la dimostrazione viva. Approfondisca Ferrara la prego ..Le scrivo anche a nome di un "popolo" che con il proprio operato ha contribuito a dare all'Italia ed al mondo il benessere tecnologico di cui si gode, ma senza nessuna riconoscenza, nè sociale,nè professionale nè tantomeno economica!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi