cerca

Quos Deus perdere vult, dementat prius

27 Marzo 2012 alle 12:00

E' possibile che un signore, nell'occhio del mirino per trascorse bisbocce, sia così temerario da presentarsi in banca svizzera per depositarvi 2,5 milioni di euro? Se non ha la coscienza sporca potrebbe anche azzardare l'operazione di trasferimento all'estero di una somma tanto notevole, ma con le leggi antievasori, come la mette? Può esportare tanto denaro impunemente? Direi che la follia s'è impossessata del buon uomo e c'ha ricamato addosso una tela di ragno dalla quale gli sarà difficilissimo svincolarsi. Anche se i milioni sono di provenienza onesta e legittima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi