cerca

Italia masochista

27 Marzo 2012 alle 20:40

Una volta (quando lavoravo dagli Stati Uniti per un editore italiano) conobbi a Washington un giornalista cinese e devo dire che diventammo amici. Gli chiesi se veramente la Cina stava diventando una potenza economica mondiale. Lui sorrise e disse:"Forse perché da noi lavoriamo senza urlare in piazza,senza perdere tempo per colpire il datore di lavoro,senza scioperi che non danno benefici a chi sciopera" e ando' avanti così per un po'. Più tardi mi fece capire che la Cina non investirà mai capitali in Italia perché "la tua nazione e' un po' masochista...". Forse aveva ragione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi