cerca

Il lavoro c'è ma non si vede

23 Marzo 2012 alle 19:30

Cosa ci sarà dopo i professori? Chi ci guidera? Chi farà le molte altre riforme di cui il paese abbisogna? Chi saprà praticare la necessaria astinenza dall'eccesso di regolamentarismo seppur vigilando sul mercato libero e globale? Sulla riforma del lavoro uno è pienamente d'accordo, l'altro anche ma difende il terzo mentre quest'ultimo fa finta di sì, ma forse anche no, pacatamente (e dicevano di Veltroni!). Siamo ancora in quel vortice d'ideologia pura che ci spinge sempre più indietro. Altro che centocinquantesimo con tutte le sue belle lucrose celebrazioni! Io credo che l'ultima vera lezione civica e giuridica ce l'abbiano data gli antichi romani. E sottolineo antichi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi